Categoria: Attività

Audizione – Indagine conoscitiva

Mag 16 2019
Massimo Artini

Sulla pianificazione dei sistemi di difesa e sulle prospettive della ricerca tecnologica, della produzione e degli investimenti funzionali alle esigenze del comparto difesa: Audizione di rappresentanti dell'Associazione "Laran". Abbiamo posto, dopo una disamina dei problemi e dei punti di forza delle realtà industriali italiane, l'attenzione sulla necessità di una riforma normativa nell'ambito della Programmazione dei sistemi d'arma, del controllo delle spese e di nuove modalità di approccio alle esportazioni, che tutelino gli attori coinvolti nel processo, siano essi istituzionali, siano…

Laran: L’inerzia del governo Italiano lascia cadere la Libia nelle mani di un dittatore sostenuto dalla Francia

Apr 05 2019
Tatiana Basilio

Come ampiamente previsto, il generale Haftar, dominus della Cirenaica, dopo aver occupato con le sue milizie la strategica regione del Fezzan, inclusi i siti petroliferi dell’ENI, ha lanciato un’offensiva in Tripolitania contro le forze del legittimo Governo di Accordo Nazionale (GAN), con l’obiettivo di occupare la Capitale e imporsi come signore assoluto della Libia. L’LNA (Libyan National Army) di Haftar è già avanzato fino a Gharian, a un centinaio di chilometri da Tripoli, dove si è scontrato con le forze…

Laran: E se “per errore” Russia e Cina acquisissero i nostri dati?

Apr 01 2019
Tatiana Basilio

Quanto avvenuto con lo spyware Exodus getta una luce sinistra sulla effettiva capacità del nostro Paese di garantire le adeguate risorse atte a tutelare la sicurezza nazionale. Per questa ragione il DIS deve riferire al Copasir su come sia potuto accadere che per errore migliaia di italiani si siano trovati spiati attraverso l’attivazione di un malware costruito ad hoc da una società privata che lavora e ha lavorato per lo Stato e le forze di polizia. È in corso una…

Haftar conquista il campo petrolifero dell’ENI. La nuova Libia parlerà francese

Feb 22 2019
Tatiana Basilio

Alla fine è successo: il generale Haftar, sostenuto dalla Francia, ha catturato El Feel, il principale campo petrolifero onshore dell’ENI in Libia. Dopo aver occupato Sheba, il capoluogo del Fezzan, e il campo petrolifero di Sharara, il sedicente Libyan National Army ha preso possesso di El Feel senza combattere. Le forze fedeli al Governo di Accordo Nazionale (GAN), il solo riconosciuto dall’ONU, inferiori militarmente hanno ceduto il campo evitando lo scontro con le preponderanti forze di Haftar. È lo stesso…

Dossier CAMM ER

Feb 16 2019
Massimo Artini

È disponibile per la consultazione il dossier redatto da Laran relativo al programma di sviluppo e acquisizione del sistema missilistico da difesa aerea CAMM ER. Per realizzare questo documento, Laran ha intervistato funzionari della Difesa e dell’industria con approfondita conoscenza del programma in oggetto. Dossier CAMM ERScarica

LARAN: Offensiva di Haftar, a rischio gli impianti ENI. Necessita impegno immediato a tutela degli interessi nazionali

Feb 16 2019
Tatiana Basilio

Nel silenzio assoluto del Governo e del Parlamento italiano, in Libia il generale Haftar (il dominus della Cirenaica fortemente sostenuto da Parigi) sta per prendere il controllo del più importante sito di estrazione di ENI, El Feel (giacimento Elephant), dopo che il 12 febbraio il suo Libyan National Army (LNA) ha sloggiato le forze fedeli al governo di al-Sarraj dal vicino sito di Sharara (Repsol, OMV, Total, Equinor). Da notare che l’impianto di Sharara fornisce l’energia elettrica a quello di…

Dossier P2HH

Gen 26 2019
Riccardo Ferretti

È disponibile per la consultazione il dossier redatto da Laran relativo al programma APR (Aeromobile a Pilotaggio Remoto) P.2HH. Per realizzare questo documento, Laran ha intervistato funzionari della Difesa e dell’industria con approfondita conoscenza del programma in oggetto. Dossier P2HHScarica

LARAN: Attacco ISIS in Libia, Italia assuma ruolo guida per la stabilizzazione

Dic 26 2018
Riccardo Ferretti

Tatiana Basilio, Presidente di Laran. L’attacco terroristico rivendicato dall’Isis al ministero degli Esteri di Tripoli dimostra come la stabilità del paese sia ancora molto lontana e che è necessario che l’Italia investa in quel paese maggiori energie assumendo un ruolo proattivo prima che la Libia ripiombi nel caos. Impedire che l’ISIS ricrei proprie roccaforti in Nordafrica dovrebbe essere interesse di tutti i paesi europei (alcuni dei quali non sono certo esenti da responsabilità riguardo all’attuale situazione libica) e una eventuale…

Sicurezza Cibernetica

Dic 24 2018
Riccardo Ferretti

Estratto dell’intervista a Massimo Artini pubblicata sull’inserto Affari e Finanza de La Repubblica del 24 dicembre 2018. “L’Italia? Fa anche troppo considerando gli investimenti”, sottolinea Massimo Artini, imprenditore, ex parlamentare del M5S, già vicepresidente della commissione Difesa della Camera. “L’arrivo di Baldoni ha portato a diversi passi in avanti. Ma il nostro Paese lavora con fondi esigui. L’ultimo finanziamento mirato sono i 150 milioni di euro del 2015 dati dal governo Renzi. Dopodiché nulla. Non abbiamo i mezzi per una…